# # #



giovanna bellini

Dr.ssa Giovanna Bellini





stalking talk

TExAF

convegni il seme della violenza





Home > Alfa e ...a capo

MONACO E LECCO. SOTTO TRACCE DI NORMALITĄ E PSICOPATOLOGIA NELLA STORIA DI VITA DI DUE ASSASSINI


Monaco e Lecco. Sotto tracce di normalità e psicopatologia nella storia di vita di due assassini. 
Giovanna Bellini

Abstract della relazione al Convegno 'Sembrava un Bravo Ragazzo. Psicopatologia, Psichiatria, Psicoterapia, Neuroscienze e comunicazione. Tra normalità e follia', 11 novembre 2016, Palazzo Ferrajoli, Roma 

Giovanna Bellini

"Monaco e Lecco, due eventi tragici che sembrano andare oltre la comprensione. Apparentemente due eventi senza analogie, commessi in citta' diverse, con tipologia di vittime diversa, messi in atto da autori senza alcuna affinità tra loro se non quella di essere diventati dei pluriomicidi, in quello che comunemente viene definito dai Media un "raptus". Come possono un " ragazzo tranquillo" ed una "brava madre" uccidere il primo decine di coetanei sconosciuti e la seconda le proprie figlie, definite da lei stessa la forza della propria vita? Era davvero inevitabile? Andando ad analizzare gli eventi e gli agiti, alla ricerca di una risposta,  si scoprono le analogie che hanno trasformato un adolescente introverso ed una madre amorevole in spietati assassini: una psicopatologia sottostimata dall' ambiente amicale, familiare, sociale. Sottotracce di psicopatologia vanamente controllata nel primo e misconosciuta nella seconda si sono sublimate in una 'normalità' disfunzionale'. Il termine raptus assume quindi un altro significato, diventa un termine accettabile se utilizzato nell'ottica di una economia della comunicazione mediatica per identificare non tanto qualcosa nato dal nulla, inispiegabile, ma piuttosto l'epilogo violento, esplosivo, carico di sofferenza di un disagio cronico, non compreso, non curato, non arginato,  le cui vittime sono state lasciate sole per trasformarsi in carnefici. Non è piu' l'evento finale ad essere incomprensibile ma appare chiara l'incomprensione del disagio da cui quell'evento è stato partorito. Non diremo più "sembrava un bravo ragazzo", ma "era un bravo ragazzo che non sembrava malato."

Punto





monaco e lecco. sotto tracce di normalitą e psicopatologia nella storia di vita di due assassini



riga
[ © Copyright | Privacy | Cookie | Tag | Site Map | Credits ]
Realizzazione siti web & Web Marketing
anyweb consulting pisa
powered by PisaOnline & Network Portali